Home/Mensile
  • Investigatori a caccia dei boss Ecco le foto segrete della mafia Un'anticipazione delle nuove inchieste del mensile “S” in edicola e online. Il nuovo numero del mensile “S” fondato da Francesco Foresta e diretto da Antonio Condorelli è in distribuzione ed entro giovedì 14 dicembre sarà presente in tutta la Sicilia. Al suo interno ci sono inchieste esclusive, acquistabili anche online (QUI). Ecco un'anticipazione PALERMO - “SPIATI” – Siamo venuti in possesso delle foto segrete della nuova mafia. Gli investigatori palermitani, modello nazionale antimafia, sono a caccia di boss. Da Borgo Vecchio a San Lorenzo. La nuova pista descritta dalle immagini delle telecamere nascoste. Inchiesta a cura di Riccardo Lo Verso CATANIA - “RIFIUTI CONNECTION” - Mafia, appalti, politici, imprenditori incastrati dalle cimici della Direzione investigativa antimafia. Ecco i segreti della nuova inchiesta che ha scosso la provincia di Catania. A cura di Maria Bella. TRAPANI - IL COLLEZIONISTA – Inchiesta choc del giornalista Rino Giacalone. Mafia, l'ombra di Messina Denaro, opere d'arte e un fiume di soldi. In esclusiva ecco il dossier dell'Fbi su Gianfranco Becchina, il collezionista d'arte finito nel mirino della Direzione investigativa antimafia. Nell'inchiesta anche i verbali segreti dei pentiti e le intercettazioni. POLITICA - “Adesso governo io”. Lunga intervista di Elena Giordano al nuovo presidente della Regione Nello Musumeci MESSINA – Dynasty. I Genovese: soldi, potere e un fiume di voti all'ombra delle indagini della magistratura. Inchiesta di Manuela Modica POLITICA - “Pronto a conquistare Messina”. Cateno de Luca, il parlamentare regionale arrestato e poi scarcerato a poche ore dal voto annuncia ufficialmente la candidatura a sindaco di Messina. Ecco come replica alle ipotesi dei magistrati. Nello speciale curato da Erika Intrisano tutte le intercettazioni dei finanzieri. AGRIGENTO – Intrigo a cinque stelle. Tutti i particolari del caso La Gaipa. A cura di Peppe Castaldo. MAFIA – Il delfino degli Ercolano. Inchiesta di Laura Distefano e Alfio Musarra su Antonio Tomaselli, nuovo reggente del clan Santapaola. MAFIA – La mappa degli affari. Casinò, rifiuti, appalti, estorsioni e droga. Ecco di cosa parlano i Santapaola e i Nardo durante i summit immortalati dalle cimici del Ros. Inchiesta di Laura Distefano COSA NOSTRA ERA IN GUERRA. I segreti della faida catanese. Di Laura Distefano. #Uominidilegge. Questo mese l'avvocato Francesco Maria Marchese. “il Garantista”. #Goodnews Dalla storia il valore della pace. Calogero Conigliaro, una voce da porto Empedocle. Di Francesca Cuffari #Lasiciliachevorrei. Questo mese Antonino Germanà, coordinatore sanitario e Fabio Vito Gennaro, store manager. A cura di Elena Giordano.
  • Il nuovo numero del mensile “S” fondato da Francesco Foresta e diretto da Antonio Condorelli è in tutte le edicole siciliane e disponibile online. Questo mese ci sono quattro copertine con inchieste esclusive. TERREMOTO A CATANIA – Il mensile “S” svela in esclusiva i segreti del pentimento di Francesco Di Mauro, boss dei Cappello. Ecco le sue rivelazioni in un'inchiesta curata da Laura Distefano, coordinatrice della redazione catanese del mensile “S”. PALERMO. Cosa nostra trema. Uno speciale curato da Riccardo Lo Verso sulla mafia palermitana. Tutto sul padrino di San Lorenzo, Giuseppe Biondino, figlio di Salvatore, uomo di fiducia di Totò Riina, a inchiodarlo sono i verbali di Sergio Macaluso. - Scalata e caduta di un boss. Le foto esclusive di Giovanni Niosi, uno dei personaggi chiave dell'ultimo blitz sulla mafia di Resuttana e San Lorenzo. L'ex sorvegliato ha rischiato di essere ammazzato. - Squadra nostra. I mafiosi di Resuttana per comunicare usano la metafora calcistica. Le microspie del nucleo investigativo dei carabinieri registrano una riunione vecchio stampo, con tanto di affiliazione. - Il giocattolo del boss. L'ippodromo di Palermo: ecco i verbali del pentito Vito Galatolo. TRAPANI . “Super Cosa nostra”. A Trapani 200 boss sono tornati liberi, tutti i nomi. Un viaggio tra mafiosi e massoni che stringono accordi e c'è ancora chi protegge la latitanza del “capo” Matteo Messina Denaro”. A cura di Rino Giacalone. AGRIGENTO – Il mandamento della montagna. Tutti i segreti dell'inchiesta dei carabinieri che ha spento i sussulti rivoluzionari di Cosa nostra e ha spostato il proprio baricentro di potere ad Agrigento. A cura di Peppe Castaldo. SPECIALE SANITÀ – In Sicilia la mortalità alla nascita è quasi il doppio della Lombardia. “S” dedica uno speciale alla salute rilevando tutti i punti critici del sistema siciliano. Nello speciale – curato da Elena Giordano, c'è anche un confronto, sulle criticità con l'assessore alla Salute Ruggero Razza. POLITICA – Raffaele Stancanelli, il leader siciliano di Diventerà bellissima, movimento che ha portato alla vittoria Nello Musumeci, si racconta in un'intervista, curata da Elena Giordano, che affronta tutti i nodi del centrodestra e della politica siciliana. Foto di Dario Azzaro. LA FILIERA DELLA MAFIA – Nei precedenti numeri abbiamo svelato i retroscena del tentativo della Stidda di influenzare le elezioni amministrative di Vittoria. Adesso sveliamo gli interessi nel ricco mercato ortofrutticolo. Inchiesta di Saul Caia. SCACCO AI BARCELLONESI – I segreti dell'ultimo capitolo dell'inchiesta Gotha che ha schiacciato il potere militare ed economico della mafia barcellonese. Ecco i verbali dei pentiti. #UOMINIDILEGGE – L'investigatore, Antonio Salvato, dirigente della Squadra mobile di Catania. LE REGINE DEL FORO – Cosa nostra, l'evoluzione della mafia, rapporto magistratura e avvocatura. Maria Lucia D'Anna e Maria Caterina Caltabiano si raccontano a “S”. A cura di Laura Distefano. AMBIENTE – La terra dei veleni. Tutti i dati Arpa sulle contaminazioni da idrocarburi in uno dei tesori paesaggistici dell'isola. Inchiesta di Massimiliano Torneo. MIGRANTI – Tutti i dati sul fenomeno migratorio, radiografia di un'isola sempre più multiculturale. A cura di Roberta Fuschi LA STORIA - “Scusate se sono scappato”. Dalla Guinea all'Europa, la storia di Omar sui pizzini. A cura di Melania Tanteri. #INEDICOLA – I libri della Novantacento. Rinasce la collana dei libri di “S”, sospesa con la scomparsa del fondatore Francesco Foresta. In distribuzione “Il martirio della festa”, libro inchiesta di Fernando Massimo Adonia sulla festa di sant'Agata. Mafia, fede e cambiamento. In distribuzione anche Il sale della terra, libro di Elena Giordano che raccoglie le interviste a 14 politici siciliani. È il racconto di una terra difficile, visto da tutte le prospettive.
  • EDIZIONE STRAORDINARIA Lo speciale: l'Amara verità E a Palermo, il pentito fa 200 nomi Un nuovo numero del mensile fondato da Francesco Foresta e oggi diretto da Antonio Condorelli è in distribuzione e sarà in tutte le edicole siciliane dal 10 marzo. Il giornale è disponibile anche online. EDIZIONE STRAORDINARIA – L'AMARA verità. Soldi, potere e giustizia. I segreti, le intercettazioni e le foto esclusive. I rapporti tra magistratura e colletti bianchi raccontati attraverso le carte delle due inchieste di Roma e Messina che hanno scoperchiato il sistema Siracusa. Lo speciale a cura di Saul Caia e Andrea Ossino.
    • - “Peter pan”. Le accuse nei confronti dell'avvocato Piero Amara, ritenuto dagli investigatori “la mente del sistema”.
    • - “Escobar”. Intercettazioni, relazioni ad altissimo livello e un rapporto stretto con alcuni magistrati. Il profilo di Giuseppe Calafiore, braccio destro di Piero Amara, finito nel mirino di due procure.
    • - Le toghe amiche. Cimici in Procura. Tutto su Giancarlo Longo.
    • - La galassia della giustizia amministrativa.
    • - Il faccendiere. Alessandro Ferraro, l'uomo di Piero Amara.
    • - Il depistaggio Eni.
    • - Il giornalista del sistema. Giuseppe Guastella, direttore del Diario.
    • - Grande fratello in Procura. Tutte le foto.
  • Un nuovo numero del mensile fondato da Francesco Foresta e oggi diretto da Antonio Condorelli è in distribuzione e sarà in tutte le edicole siciliane dal 18 aprile. Il giornale è disponibile anche online. LA COPERTINA DI PALERMO – I KILLER SONO ANCORA IN GIRO. La verità mai scritta sugli omicidi di mafia di Palermo. Romano, Calascibetta, Di Giacomo, Nangano e Dainotti. Tutti i segreti nell’inchiesta esclusiva di Riccardo Lo Verso “VI DICO CHI HA UCCISO L’AVVOCATO”. Ancora colpi di scena nel processo per l’omicidio del penalista palermitano Enzo Fragalà. Ecco i verbali del boss Salvatore Bonomolo. A cura di Riccardo Lo Verso “PRONTO POLIZIA…”GUERRA AL BORGO VECCHIO. La vera storia mai letta della sparatoria a Palermo fra i Tantillo e i Russo. A cura di Riccardo Lo Verso “MICROSPIE A CATANIA”. Telecamere piazzate in ogni angolo della città e della provinca. Summit, riunioni e incontri segreti dei boss della famiglia Santapaola-Ercolano. A cura di Laura Distefano. TRAPANI – I verbali del re del mare. Ettore Morace, ex manager della Tirrenia e amministratore della Liberty Lines ha vuotato il sacco. Ecco la sua verità. A cura di Rino Giacalone. POLITICA- L’analisi. Nemo Vicit. Da Palermo a Roma un’unica verità, i numeri per governare non ci sono. Di Elena Giordano L’intervista del senatore pentastellato Mario Giarrusso: “Musumeci? Ostaggio degli impresentabili”. A cura di Elena Giordano.  
  • Il mensile “S” fondato da Francesco Foresta e oggi diretto da Antonio Condorelli lancia un'edizione straordinaria con grandi inchieste che saranno disponibili online e in tutte le edicole siciliane dal 25 maggio. Insieme al mensile sarà possibile acquistare il film sulla guerra di mafia “Ero Malerba”, in Dvd, capolavoro di Toni Trupia, oppure il libro La tela dei boss, grande inchiesta di Riccardo Lo Verso. SISTEMA MONTANTE – Il mensile “S”, nelle edicole di Caltanissetta, Messina, Siracusa e Ragusa avrà la copertina dedicata al sistema Montante. In esclusiva saranno pubblicate le originali “agende segrete” del leader di Confindustria finito ai domiciliari per associazione per delinquere. Lo speciale su Montante contiene: l'inchiesta sulle “due vite” dell'industriale nisseno, curata da Roberta Fuschi; la “ragnatela” con tutti i nomi e le accuse, a cura di Antonio Condorelli; il “memoriale” di Cicero e Venturi, a cura di Elena Giordano; le intercettazioni segrete, a cura di Riccardo Lo Verso; ombre sui finanzieri, di Saul Caia; l'agenda segreta, di Laura Distefano, tutti gli appunti trovati nel bunker di Montante; la replica, a cura di Riccardo Lo Verso LA MAPPA DELLA MAFIA 500 nomi– A Palermo, Catania, Trapani e Agrigento, “S” dedica la copertina allo speciale sulla mappa della mafia, con 500 nomi e cognomi. PALERMO - “I nuovi capi” è curato da Riccardo Lo Verso, che fa nomi e cognomi dei soggetti nel mirino della magistratura e ancora a piede libero. TRAPANI – Questioni di famiglia, ecco la mappa di Cosa nostra trapanese, i nomi e cognomi di chi comanda nella terra di Messina Denaro, dalla Sicilia al Venezuela, la rotta degli affari, di Rino Giacalone. AGRIGENTO – Peppe Castaldo svela nomi e cognomi dei boss, città per città, mandamento per mandamento. CATANIA – Laura Distefano ha lavorato una grande inchiesta, “I padrini”, Santapaola, Ercolano, Mazzei, Laudani e Cappello: gli uomini d'onore di Cosa nostra. Le nuove leve dei clan e i vecchi colonnelli affamati di potere. Tutti i nomi e cognomi dei boss di Catania: condannati, arrestati, scarcerati e indagati a piede libero.  
  • Un nuovo numero del mensile “S” fondato da Francesco Foresta e diretto da Antonio Condorelli sarà disponibile in tutte le edicole siciliane dal 14 luglio. Il mensile è acquistabile anche online attraverso la pagine facebook S_mensile. Al suo interno ci sono inchieste esclusive su mafia e colletti bianchi. Quattro le copertine del numero 110: Catania, Palermo, Trapani e Messina.

    PALERMO – I SUCCESSORI DI RIINA. Uno speciale di 20 pagine curato da Riccardo Lo Verso contiene i nuovi verbali integrali del pentito Macaluso. Uno speciale con nomi e cognomi. La commissione provinciale di Cosa nostra torna a riunirsi.

    CATANIA – Sangue e mafia. Morire sotto i colpi di Cosa nostra a Catania. Trent'anni di omicidi alle falde dell'Etna. Sullo sfondo la guerra tra i clan, le faide interne e i baby killer che imitano i sicari degli anni '90. Inchiesta di Laura Distefano.

    TRAPANI – Il re dell'accoglienza. Ecco i segreti dell'arresto di Norino Fratello, ex deputato dell'Udc. Tutto sugli affari dei centri di accoglienza. A cura di Rino Giacalone.

    MESSINA “Adesso mi SCateno”. Lunga intervista, curata da Elena Giordano, al nuovo sindaco di Messina: “Smonto il palazzo e lo rimonto a modo mio”.

    APPALTI – Miracolo siciliano: un geologo esperto di sanità. Esclusiva: un sorteggio dell'Urega scova il geologo Domenico Pontillo che diventa esperto tecnico di una maxi gara sanitaria di ingegneria clinica: 202milioni di euro. A cura di Antonio Condorelli.

    MAGISTRATURA – La poltrona che scotta. In meno di sette anni c'è stato un altro cambio al vertice della Procura di Siracusa. Il Csm ha accettato la richiesta di trasferimento di Francesco Paolo Giordano. Ecco i particolari. A cura di Saul Caia

    AGRIGENTO – Rifiuti, colossi sott'inchiesta. Enimed, Fincantieri, Raffineria di Gela, Rete ferroviaria italiana e molte altre aziende sono finite nel mirino della magistratura insieme a nomi che contano del mondo imprenditoriale. Le accuse sono gravissime. Ci sono 50 indagati. Tutti i particolari. Inchiesta di Peppe Castaldo.

    INDUSTRIE KILLER – Isola geneticamente malformata. Ecco i risultati del rapporto dell'istituto superiore di sanità sulle malformazioni congenite. A cura di Massimiliano Torneo.

    TRAPANI – La Curia degli scandali. Colpo di scena dopo l'archiviazione dell'indagine a carico di Don antonio Treppiedi. Il suo principale accusatore, l'ex vescovo di Trapani, Monsignor Francesco Micciché, è indagato. Peculato e appropriazione indebita, le accuse. A cura di Rino Giacalone.

    #UOMINIDILEGGE - “Il penalista”. Questo mese intervistiamo il noto avvocato palermitano Marcello Montalbano.

    #Goodnews – Battito d'ali. Di Francesca Cuffari.

  • Appalti, mafia e uno speciale sui verbali segreti degli avvocati Piero Amara e Giuseppe Calafiore. Il mensile “S”, fondato da Francesco Foresta e oggi diretto da Antonio Condorelli, torna in edicola con un numero speciale estivo con nuove inchieste esclusive. ESCLUSIVA: I boss intercettati. Decine e decine di registrazioni hanno permesso agli inquirenti di ricostruire la fitta rete di contatti e relazioni di Giuseppe Corona, nuovo punto di riferimento della mafia di Porta Nuova. Le microspie degli investigatori del nucleo speciale di polizia valutaria hanno anche immortalato la scalata criminale a Resuttana del boss Raffaele Favaloro, che è riuscito a farsi perdonare l'onta di un padre pentito. Inchiesta di Riccardo Lo Verso. LO SPECIALE: “Pentiti”. Petrolio, giudici, soldi, favori e affari. In esclusiva tutti i verbali di Piero Amara e Giuseppe Calafiore che stanno sconvolgendo Catania, Messina, Siracusa e i piani altissimi del potere
  • Beauty is not a matter of size.

    I Love Sicilia dice NO al BODY SHAMING, crudele forma di bullismo e cyberbullismo che tende a far vergognare le vittime per le loro caratteristiche fisiche. La verità da sottolineata con forza è che non siamo tutti uguali, siamo invece tutti unici. Per fortuna. La nostra campagna di sensibilizzazione è in partnership con la Fondazione Sicilia che ha accolto il progetto editoriale con grande entusiasmo condividendo la necessità di porre l'attenzione su un fenomeno dilagante amplificato dai network.

  • Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt explicabo nam egestas. Nemo enim ipsam voluptatem quia voluptas sit aspernatur aut odit aut fugit, sed quia consequuntur magni dolores eos qui ratione voluptatem sequi nesciunt.
    • Lorem ipsum dolor sit amet
    • Pellentesque nec tor ultrices
    • Aliquam ac ligula aliquet
    • In elementum lacus non leo
  • Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt explicabo nam egestas. Nemo enim ipsam voluptatem quia voluptas sit aspernatur aut odit aut fugit, sed quia consequuntur magni dolores eos qui ratione voluptatem sequi nesciunt.
    • Lorem ipsum dolor sit amet
    • Pellentesque nec tor ultrices
    • Aliquam ac ligula aliquet
    • In elementum lacus non leo
  • Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt explicabo nam egestas. Nemo enim ipsam voluptatem quia voluptas sit aspernatur aut odit aut fugit, sed quia consequuntur magni dolores eos qui ratione voluptatem sequi nesciunt.
    • Lorem ipsum dolor sit amet
    • Pellentesque nec tor ultrices
    • Aliquam ac ligula aliquet
    • In elementum lacus non leo
  • Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt explicabo nam egestas. Nemo enim ipsam voluptatem quia voluptas sit aspernatur aut odit aut fugit, sed quia consequuntur magni dolores eos qui ratione voluptatem sequi nesciunt.
    • Lorem ipsum dolor sit amet
    • Pellentesque nec tor ultrices
    • Aliquam ac ligula aliquet
    • In elementum lacus non leo
  • Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt explicabo nam egestas. Nemo enim ipsam voluptatem quia voluptas sit aspernatur aut odit aut fugit, sed quia consequuntur magni dolores eos qui ratione voluptatem sequi nesciunt.
    • Lorem ipsum dolor sit amet
    • Pellentesque nec tor ultrices
    • Aliquam ac ligula aliquet
    • In elementum lacus non leo
  • Quest’anno, Palermo è Felicissima come non mai. Per la Santuzza, che come sempre animerà i Quattro Canti di città il 14 luglio, e perché ospita Manifesta, la biennale internazionale nomade di arte contemporanea. Scelta per la sua rilevanza su due temi cari all’Europa contemporanea,quali la migrazione – il capoluogo siciliano è da sempre crocevia di flussi transnazionali e culla del Mediterraneo - e le condizioni climatiche, la Capitale italiana della cultura 2018 è un palcoscenico a cielo aperto sotto gli occhi del mondo. Riflettori puntati sul mosaico di appuntamenti, mostre, rassegne ed eventi collaterali che animanoe animeranno le vie cittadine nei prossimi mesi.
  • Tutta un'altra accoglienza 

    Quella dei siciliani, diciamocelo, è tutta diversa. E non perché sia migliore, per carità, la gente del sud è generalmente nota per essere aperta, espansiva e calorosa e per quanto siamo presuntuosi, non arriviamo a esserlo così tanto.

    Ma la nostra è diversa perché è storicamente insito in noi il concetto di ospitalità. Declinato in tutte le sue sfumature, che sono ben più di 100. L’accoglienza dei grandi alberghi di lusso che vi presentiamo in questo numero, che coccolano il cliente e assecondano le sue richieste mettendogli a disposizione tutti i comfort possibili – dalla Spa più raffinata al materasso più comodo, dai transfer in elicottero alle cene gourmet stellate.

  • Sono Ficarra e Picone i protagonisti della copertina del nuovo numero di I love Sicilia. Il duo palermitano va in tour nei teatri italiani con Le Rane di Aristofane. E racconta al mensile i tanti programmi per il futuro. Ovviamente..... nello stile di Ficarra e Picone.
  • che il giovane rampante inventore di Airbnb fosse intelligente e creativo era scontato, ma che fosse anche fermamente convinto di conciliare innovazione e tradizione è una bella sorpresa.
  • Gioielli preziosi, belli come presepi, ricchi di tradizioni e sapori da riscoprire. Sono i borghi di Sicilia, uno straordinario patrimonio dell'Isola, che seduce e conquista tanti turisti. Non a caso, negli ultimi anni per quattro volte sono stati comuni siciliani ad aggiudicarsi il premio di Borgo dei borghi d'Italia. L'ultimo Petralia Soprana, nel Palermitano. Questo e altri dodici borghi sono i protagonisti della copertina del nuovo numero di I love Sicilia, che propone ai suoi lettori un Natale al borgo, con una guida alle cose da vedere ma anche da assaporare. E con un focus sugli appuntamenti natalizi tra presepi viventi, zampognari, novene e sfide culinarie.
  • Tra scandali e ondate populiste,cambiano gli equilibri nelle stanze dei bottoni. Ecco, tra new entry, ascese e cadute,i volti e I nomi di chi comanda in Sicilia.
  • L'arte di Ferdinando Scianna sul nuovo I love Sicilia. Un maestro della fotografia. Una mostra evento a Palermo.

  • Vi raccontiamo un grande uomo tragicamente scomparso, lascia un'inestimabile eredità fatevi guidare in un viaggio mozzafiato tra i Beni culturali della Sicilia
  • Le prime cinquanta aziende con sede in Sicilia sono le protagoniste della copertina del nuovo numero del mensile.

    Un viaggio nell'economia dell'isola attraverso le storie dei suoi protagonisti.

  • 10 proposte

    Mare o montagna? Famiglia o fuga romantica? È l’ora di prendersi una vacanza proposte per tutte le esigenze
  • Estate, tempo di relax. Una guida per godersi l'aperitivo più cool in giro per la Sicilia.

    I nuovi itinerari Unesco di Palermo.

  • Andrea Camilleri Ha fatto amare la Sicilia in mezzo mondo. Le sue storie resteranno a lungo a farci compagnia. I love Sicilia dedica il suo nuovo numero alla memoria di Andrea Camilleri, con una copertina che è un tributo ai libri dello scrittore più amato dagli italiani, scomparso a luglio.  
  • in edicola questo mese troverete allegato al nostro magazine

    il nostro calendario per dire NO al Body Shaming perché la bellezza non è una questione di taglia.

    love Sicilia in partnership con Fondazione Sicilia ha realizzato un calendario contro il body shaming.

    Le splendide modelle immortalate da Francesco Ferla rappresentano un ideale di bellezza lontano dai folli canoni mediatici.

     
  • Tanto è cambiato per la pandemia, ma la classifica dei più influenti nell’isola resta una certezza. Tra new entry e ascese clamorose, ecco la mappa del potere isolano. Con un numero molto particolare…

    Come sempre, è un gioco per fare un punto, nello stile di I love Sicilia, sugli equilibri di potere nell’Isola. Il ranking di chi conta e comanda in Sicilia quest’anno ovviamente risente dell’eccezionalità del momento. E come da tradizione tiene conto del “potere” che si esercita nella regione, a prescindere da ogni valutazione personale e di merito.
  • Gaetano Savatteri, storica firma del nostro mensile e creatore dei personaggi della serie TV RAI un, svela i segreti di Lamanna e Piccionello.

    E noi vi portiamo a scoprire i luoghi della fiction

  • La Sicilia ha conquistato Mick Jagger. Un viaggio firmato da Felice Cavallaro sulle tracce del frontaman mito dei Rolling Stones
  • Aneddoti, confessioni, progetti per il futuro. Il presidente del parlamento siciliano Gianfranco Miccichè a tutto campo in un'intervista esclusiva sul nuovo numero di I love Sicilia, il mensile di stili, tendenze e consumi, in edicola  da martedì e disponibile in versione digitale da sabato 5 ottobre. Il numero uno di Sala d'Ercole a tredici anni dal primo mandato è di nuovo sullo scranno più alto del parlamento siciliano: "Segno che non è ancora nata una nuova classe dirigente", dice Miccichè, che parla anche di Berlusconi, Salvini, del futuro di Forza Italia e di Sicilia. Una chiacchierata che passa anche da numerosi aneddoti, speranze e una nuova idea di progetto politico.
  • L'autunno è la stagione giusta per assaporare la Sicilia. Nel vero senso della parola. Nel cuore della stagione, sono tante le occasioni che si susseguono in giro per l’Isola per (ri)scoprire il patrimonio gastronomico dei territori, affiancando alla degustazione dei prodotti tipici la scoperta del fascino di borghi suggestivi, soprattutto in collina e in montagna, ma non solo....
  • Lei ha scritto il best seller del 2019. Lui ha salvato cinquanta vite in mare. Le loro facce sono quelle della fantasia e del grande cuore della nostra Isola Per I love Sicilia, Stefania Auci e Carlo Giarratano sono I siciliani dell'anno.
  • Un numero speciale monografico con il racconto per testi e immagini dei primi due decenni del Duemila in Sicilia. I fatti, i protagonisti, i drammi e i momenti indimenticabili dal 2000 al 2019
  • Torna la classifica più attesa dell'anno c'è chi sale e chi scende, chi esce e chi entra e in testa i tempi impongono un grande ritorno

  • In offerta!
    #stiamoacasa con voi. I love Sicilia esce per stare vicino ai siciliani in questi giorni non facili. Il mensile sarà in edicola (grazie agli edicolanti che continuano a lavorare!).
  • Abbiamo L’amore per la Sicilia sempre in testa, è il nostro motivo fondante di esistenza è il nostro nome, è un imperativo, un affermazione con forza “ I Love Sicilia” . In questo numero uniamo la voce dei nostri inserzionisti alla nostra per diventare “We Love Sicilia” trasformando un amore platonico fatto di racconti e illustrazioni in un amore ancora più concreto e speriamo di torvare nei nostri lettori apprezzamento e comdivisione. Perché " Insieme SIAMO più forti" Abbiamo stretto Un patto con i nostri inserzionisti: devolveremo la metà della pubblicità di questo numero in favore della Sicilia per aiutare a combattere il Coronavirus. Perché questo è il momento di essere uniti. Con il denaro raccolto, acquisteremo dei dispositivi medici e di sicurezza per il contrasto alla pandemia da Covid-19 che consegneremo alle strutture che ne hanno più bisogno e realizzeremo altri interventi sul territorio di cui vi daremo conto nel dettaglio già dal prossimo numero.
  • Estate in Sicilia. Sarà una stagione di vacanze diversa dalle altre. Il turismo di prossimità dovrebbe andare per la maggiore: e noi siciliani abbiamo l’opportunità di riscoprire i tesori della nostra Isola.

    E' l’anno del turismo di prossimità e noi siciliani abbiamo solo l’imbarazzo della scelta dai percorsi nella natura al mare. Le idee per una vacanza che ci faccia dimenticare il lockdown

  • L'ISOLA delle FEMMINE

    I volti, i nomi e le storie delle donne siciliane che si sono fatte strada.

    Politica, giustizia, impresa, cultura: la mappa rosa del successo.

  • Noblesse oblige Nei giorni in cui il parco di Villa Tasca si apre alla città, vi raccontiamo le storie della nobiltà siciliana di oggi. I Love Sicilia ha scelto per voi quattro storie di nobili di alto rango che non vivono immersi nel loro glorioso passato, ma sono invece attori del presente, protagonisti di buone pratiche di cittadinanza contribuendo a costruire un futuro per la Sicilia.
Torna in cima